Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo

Programmi elettorali: poca antimafia, alcune promesse. Il Centro-Destra e il M5S.

Categoria: Politica
Pubblicato Giovedì, 07 Febbraio 2013 17:30
Scritto da Super User
Visite: 1707
Нравится

 

Programmi elettorali: poca antimafia, alcune promesse. Il Centro-Destra e il M5S.
Come Gruppo Antimafia Pio La Torre abbiamo deciso di spulciare i vari programmi elettorali dei vari partiti politici per cercare di guardare l’attenzione dedicata ai temi legati al contrasto della criminalità organizzata.
Non si tratta di un endorsement ad alcun partito, ci teniamo a ribadirlo. Da un lato abbiamo posto i partiti di centro-destra più il M5S e dall’altra il centro sinistra. Per ogni campo abbiamo posto a margine un breve commento.
 
Saremo brevi e schematici, buona lettura!
 
 
Partiamo dal PDL
 
 
Nel programma troviamo:
 
Berlusconi presidente
“Prosecuzione dell’opera del Governo Berlusconi nel contrasto totale alla criminalità organizzata e piena e totale implementazione dell’Agenzia per i beni confiscati”.
 
Quale opera? Bè, si trova qui. Peccato siano infarciti di meriti non propri, come le operazioni compiute dalla magistratura (un organo indipendente dello Stato e separato dal potere politico, o almeno si spero) o, di parziali informazioni sul Piano nazionale antimafia e il Codice delle Leggi Antimafia, come potete leggere qua o qua.
 
Rimangono dubbi sulle reali intenzioni del partito dopo lo stalliere di Arcore Mangano, l’affaire Casentino, la condanna di Dell’Utri per associazione esterna e le moltissime altre vicende a livello locale che hanno contrassegnato la storia giudiziaria di Forza Italia-PDL. Ora che la mafia è u ntema che “va di moda” anche Alfano può scrivere un libro. Questo non lo rende adatto comunque a menar vanto dei successi del PDL nella lotta alla Mafia.
 
 
Lega Nord.
Programmi elettorali: poca antimafia, alcune promesse. Il Centro-Destra e il M5S.
Il grido è sempre lo stesso: noi la mafia dal Nord la cacciamo, non ci facciamo accordi. Non ci risulta che avessero lo stesso impeto nei primi anni Novanta, quando la criminalità organizzata non si infiltrava, ma consolidava il radicamento.
Di Maroni si può anche credere alla sua buona fede. Non sopportiamo, i vanti sugli arresti dei latitanti e via dicendo, dato che sono frutto di altri poteri dello Stato.
 
Le due righe di programma, al punto 20 (sezione sicurezza) sono identiche a quelle del governo Berlusconi.
 
Beppe Grillo
 
Movimento 5 Stelle.
 
Nel Programma non si fa alcun riferimento specifico alla lotta alla criminalità organizzata, ma piuttosto si punta su una campagna volta alla trasparenza amministrativa, alla lotta alla corruzione et similaria.
 

 
 
Fermare il Declino

 
Programmi elettorali: poca antimafia, alcune promesse. Il Centro-Destra e il M5S.
 
 
Nel Programma non si fa riferimento alla lotta alla criminalità organizzata
 
Programmi elettorali: poca antimafia, alcune promesse. Il Centro-Destra e il M5S.
 
Lista Civica per Monti
 
Il primo punto è quello che lo stesso Governo non è riuscito a fare, complice il veto del PDL, ossia
 
“va introdotta una coerente disciplina del falso in bilancio e completata la normativa sull’anticorruzione, l’antiriciclaggio e l’autoriciclaggio”.
 
I punti salienti sono:
- etica pubblica e sostegno a chi realizza percorsi di educazione alla legalità e contrasto alla mafia
-  meno denaro circolante;
- cooperazione internazionale sul tema;
- trasformare la stazione unica appaltante in regola per la trasparenza;
- condivisione di banche dati;
- rafforzare misure sui giochi in concessione (non è dato a sapersi se per incentivarli, come è successo nell’ultimo anno, o per disincentivarli) e sui Compro Oro;
- rendere più snelle le procedure di sequestro, confisca e riuso dei beni; salvaguardare i lavoratori delle aziende confiscate e insistere sul riutilizzo sociale dei beni;
- andare oltre la legge sull’incandidabilità, implementando un codice di autoregolamentazione dei partiti sulla scorta di quello elaborato dalla Commissione Antimafia.
 
 
Tra i partiti di centro-destra e considerando anche l’indipendente Movimento 5 Stelle, il programma in tema di contrasto alla criminalità organizzata più articolato e più convincente è quello della Lista Monti, seuppr strutturato su alcune incoraggianti promesse, ma pochi segnali di concretezza. 
Per il PDL e la Lega dovrebbero parlare i risultati. Risultati che, oggettivamente, sono esigui, a meno di considerare gli arresti dei latitanti più pericolosi come merito di un particolare Governo. Cosa che ci rifiutiamo di fare. 
Appare, invece, piuttosto strano non vedere riferimenti nel programma ufficiale del M5S alla lotta alla criminalità organizzata, segno che il Movimento ha puntato la campagna elettorale su altri temi, seppur collegabili a questi, come la lotta per la trasparenza amministrativa o le proposte per un Parlamento pulito, ma, nonostante gli apprezzabili sforzi su questo fronte, il tema antimafia rimane colpevolmente ai margini della  loro proposta politica.
 

Davide Vittori

Comments:

Download SocComments v1.3