Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo

Beni confiscati: concludiamo il 2012 con una notizia importante

Categoria: Rimini
Pubblicato Domenica, 30 Dicembre 2012 12:23
Scritto da Super User
Visite: 2574
Нравится

 

 

Il sindaco di Rimini a seguito dell'odg da noi promosso assieme a due consiglieri del Pd e di Fds sui beni confiscati (e il radicamento mafioso in città) ha firmato l'interessamento per la gestione dei beni presenti nel territorio e invierà tale impegno alla Prefettura come da noi richiesto per poter sveltire le pratiche di riassegnazione. Speriamo si possa trovare un accordo con UniCredit per l'appartamento in via Gounod, 1 (gravato da ipoteca) e per il bene in via Des Verges (sempre a Rimini, traversa di Via Covignano), appartenuto alla 'ndrina dei Muto


Ecco il testo dell'ODG:



Ordine del Giorno inerente: “ Lotta alla mafia e beni confiscati”,  presentato dai consiglieri comunali Savio Galvani e Mazzocchi Carlo,  nella seduta consiliare del   22/11/2012.

IL CONSIGLIO COMUNALE

VISTO Ordine del Giorno inerente: “ Lotta alla mafia e beni confiscati”,  presentato dai consiglieri comunali Savio Galvani e Mazzocchi Carlo,  nella seduta consiliare del   22/11/2012, , iscritto all’O.d.G. del Consiglio Comunale del  ______  al punto n. __ ;

INTESA la presentazione fatta dal Consigliere,

DATO ATTO della discussione intervenuta, che risulta dal resoconto verbale della seduta, al quale si rimanda;

CONSTATATO che l’ordine del giorno è stato presentato e formulato in base al disposto dell’art. 6 bis dello Statuto Comunale e secondo la procedura stabilita dall’art 26 del Regolamento sul Funzionamento del Consiglio Comunale;

Il Presidente del Consiglio Comunale, esaurita la trattazione dell’argomento, pone in votazione la proposta deliberativa;

Esperita la votazione, in forma palese per alzata di mano, con il seguente risultato: ___ ;

DELIBERA

1)di approvare/non approvare l’ordine del giorno nel testo di seguito trascritto: 

IL CONSIGLIO COMUNALE
 Premesso che
 per Rimini, per San Marino e per la nostra regione sta per chiudersi un biennio traumatico per quanto attiene la lotta alla mafia;
Preso atto   
dell'Operazione Vulcano,  Staffa, Animal House, Criminal Minds e tutte le altre operazioni che hanno avuto luogo nella nostra regione,  e dei   Dossier prodotti  a livello regionale da giornalisti e associazioni su questo tema;
 Ritenuto che 
 I beni confiscati alla mafia possono essere riutilizzati a fini sociali per dare risposta con celerità alle esigenze sociali;
Considerato che 
È necessario promuovere progetti per i giovani per sviluppare e radicare una cultura della legalità attraverso il monitoraggio ed il controllo delle società e degli appalti;
Impegna il Sindaco e la Giunta Comunale :
-ad operare per destinare i beni confiscati alla criminalità organizzata  a scopi sociali sia per l’emergenza abitativa, che per rifugiati politici e, per ogni altro scopo sociale degno del bene comune;
- a monitorare i passaggi di proprietà di attività ch potrebbero occultare possibili fonti di riciclaggio;
-  a monitorare il settore degli appalti e sub-appalti al fine di avere una liceità completa dei vincitori degli appalti in modo che venga rispettato il meccanismo di libera concorrenza ;
- a  promuovere progetti per uno sviluppo della cultura della legalità inclusiva che possa fare sentire le giovani generazioni parte di una comunità di valori sani e fortemente legati ai principi  della Costituzione Italiana.


2) di trasmettere l’ordine del giorno tramite la Presidenza del Consiglio che provvede all’esecuzione del presente atto secondo le modalita’ indicate dal comma 10 dell’art. 25/bis del Regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale


 
Un passo avanti per i buoni propositi antimafia per il 2013 e indirettamente per portare avanti a livello locale i cinque punti antimafia proposti alle primarie del centro-sinistra.
 
 
 
La mappa dei Beni confiscati (e non venduti) nella Provincia di Rimini
 
                        
Visualizza Beni confiscati nella provincia di Rimini in una mappa di dimensioni maggiori
 
 
 

Comments:

Download SocComments v1.3