Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo

Comunicato Stampa - Danneggiamento alla Cooperativa Lavoro e non solo

 

 

CANICATTI. Danneggiata una mietitrice assegnata alla cooperativa Lavoro e non solo. Il Gruppo Antimafia Pio La Torre esprime solidarietà e vicinanza alla cooperativa

 Nella notte di Mercoledì 2 Luglio è stata danneggiata una mietitrebbia appartenente alla Cooperativa "Lavoro e non solo". Il mezzo si trovava a Canicattì, su uno dei terreni confiscati alla mafia e gestiti dalla cooperativa. Il giorno successivo è scattata la denuncia presentata dal presidente della cooperativa Calogero Parisi. Lo stesso Parisi sottolinea come “non si tratta del gesto di un balordo. Infatti, chi ha rubato il pezzo, danneggiando il mezzo, sapeva esattamente come agire e cosa prendere. Inoltre, era sicuro che sul terreno, in quel momento, non ci fosse nessuno”. Non è la prima volta che accadono fatti di questo genere. Salvatore Ferrara (uno dei soci fondatori della cooperativa) in un'intervista ad una televisione locale afferma “anche negli anni passati abbiamo subito dei furti, hanno rotto il portone del capannone e rubato dei tubi che conservavamo all'interno”. Stando al comunicato stampa diramato da Arci Sicilia (uno dei soci sovventori) il danno accertato ammonterebbe a 12 mila euro

'Ndrangheta in Lombardia, storica condanna in Cassazione: "Una metastasi diffusa"

 

Indagine_Infinito

 

Sentenza definitiva nel processo 'Infinito' contro i boss che avevano esportato a Milano gli affari delle cosche. Confermata la rete delle 'ndrine che infiltra istituzioni pubbliche, Asl e consigli comunali.

Liberarci dalle spine: le date dei campi antimafia 2014 a Corleone e Canicattì

 

Campi antimafia 2014


Sono state rese note le date dei campi di lavoro 2014 Liberarci dalle spine sui terreni confiscati alla mafia a Corleone e Canicattì. La novità di quest'anno? I campi non dureranno due settimane, ma 10 giorni, per un totale di 36 volontari a campo. Nelle prossime settimane verranno pubblicate anche le schede per iscriversi ad ogni campo antimafia.

Le ferite ancora aperte di Portella della Ginestra

 

Portella della ginestra

 

 

Giorni di dolore, in Sicilia, tra aprile e maggio.
Ci si lascia alle spalle l’anniversario dell’omicidio di Pio La Torre e Rosario di Salvo, per entrare nel maggio delle commemorazioni per Giovanni Falcone. Poi l’estate, Chinnici, Borsellino, Dalla Chiesa

Ma prima, ben prima degli omicidi eccellenti, la Sicilia pagava un tributo di sangue che ancora oggi chiede Giustizia. La strage di Portella della Ginestra. 

Direzione nazionale antimafia 2013 pt.1: la Camorra che al Nord si fa impresa


Camorra Relazione direzione nazionale antimafia


La vocazione dei gruppi di stampo camorristici per "fare impresa" è un dato giudiziario ormai consolidato, soprattutto al Centro-Nord Italia. La Direzione Nazionale Antimafia, nella sua ultima relazione annuale resa pubblicata qualche giorno fa, analizza le caratteristiche dei gruppi e dei clan di camorra nelle loro manifestazioni tra Nord e Sud.

Se nei territori d’origine la camorra ha il monopolio delle più svariate attività economiche – dai servizi di onoranze funebri (clan Moccia di Aversa) al mercato dello zucchero (Schiavone), passando per le tradizionali scommesse sportive – fuori da questi i clan si spartiscono (e in certi casi si contendono) ogni genere di settore imprenditoriale.

 

Joomla templates by a4joomla